IL 1 MAGGIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

01 maggio 2020

  • Il 1 maggio ai tempi del coronavirus

Una festa del lavoro difficile da dimenticare, quella del 2020

Una festa del lavoro difficile da dimenticare, quella del 2020.

C'è chi rientrerà al lavoro solo lunedì, dopo settimane di cassa integrazione. Chi non si è mai fermato, e ha lavorato stravolgendo le proprie abitudini. Chi dovrà aspettare ancora per ripartire e nel frattempo sta facendo i conti con affitti da pagare e incassi pressoché azzerati.

Questo è un 1 maggio che ci resterà addosso per moltissimo tempo. E' un 1 maggio dal quale però dobbiamo ripartire con la consapevolezza di quanto il lavoro occupi una parte essenziale delle nostre vite, di quanto non sia semplicemente un qualcosa che ci permette di pagare le bollette. Il lavoro ci permette di crescere, di sviluppare nuove competenze, di migliorare come persone e di stringere relazioni che spesso divengono più importanti di quelle di sangue.

Un grazie speciale in questo giorno va in primis ai nostri collaboratori, che nonostante la situazione di emergenza del paese, hanno sempre lavorato con dedizione, seguendo le disposizione imposte, con la consapevolezza che esse sono necessarie per permetterci di continuare ad operare in sicurezza. Perché abbiamo a cuore la sicurezza loro e dei loro cari come quella della nostra stessa famiglia.

Un augurio dal profondo del cuore va alle mamme lavoratrici, che in questi mesi di emergenza sanitaria, coi figli a casa da scuola, si sono dovute spesso reinventare come lavoratrici in smart working, aiutando in lezioni di didattica a distanza, preparando pasti tra una conference call e un webinar, facendo lavoretti, sedando liti tra fratelli, il tutto senza perdere la professionalità che devono difendere sul posto di lavoro. A queste donne va tutta la nostra ammirazione. E' incredibile come nel 2020 ad una donna spesso venga ancora chiesto di dover decidere tra il lavoro e la famiglia, scelta alla quale vengono costrette non per loro manchevolezze, ma per la mancanza di aiuti concreti a sostegno delle famiglie. Il lockdown a causa del #covid19 non ha fatto altro che esasperare ancora di più questa situazione. Che merita di essere dibattuta, esattamente alla pari della questione economica e sanitaria.

A tutti i lavoratori, dipendenti, imprenditori, liberi professionisti, TUTTI, i nostri migliori auguri.


Esse.Vi Srl

festalavoro
lavoratori
1maggio
essevi
verniciaturabergamo